lunedì 30 luglio 2018

Conte alla riscossa: va da Trump a scavarsi la fossa.

Be', che Conte avesse bisogno di andare a prestare omaggio a Trump per garantirsi contro l'inimicizia americana, non ci poteva stupire più di tanto. Trovatemi un politico di governo italiano che non abbia fatto l'equivalente.
Ma nulla lo obbligava a dichiarare testualmente: “Il nostro governo e l'amministrazione Trump hanno qualcosa in comune: sono entrambi governi del cambiamento”.

Forse Conte non si rende conto di cosa rappresenta Trump in America? Non ha capito che questa è l'estrema destra assoluta, forse fra tutti i presidenti americani della storia? Non ha capito che chiunque abbia cervello in America vede Trump come il fumo negli occhi ed è terrorizzato dai danni che può fare? E' questa l'idea di “cambiamento” che questo signore coltiva in cuore?
Molti di noi avevano sospeso il giudizio davanti a questo governo: vediamo un po' cosa sarà capace di fare... Ma questo è davvero un colpo pesante. Adesso sappiamo che abbiamo un Trump al governo anche in Italia.
Che dire? Prepariamoci al peggio. Ma forse possiamo sperare che con questa mossa del tutto gratuita il signor Conte abbia iniziato a scavarsi la fossa.




Nessun commento:

Posta un commento